Ci sarà un bel clima è un progetto rivolto a tutti coloro che credono nell’importanza dell’azione comune contro il collasso climatico, condotto da un team di cinque attivisti.

Riccardo Antoniol
52 anni, 2 figli. Ho un master in Economia Monetaria e Finanziaria ed ho lavorato nei mercati finanziari per 24 anni. In gioventù sono stato attento alle tematiche ambientali (tant’è che i miei amici mi avevano soprannominato “Mururoa”), poi con l’inizio dell’attività lavorativa mi sono perso per strada. Nel 2019 ho perso il lavoro ma ho ritrovato la mia sensibilità ambientale. Da allora mi sono avvicinato a Fridays For Future ed a Europa Verde. L’attività umana sta mettendo in grave pericolo la sopravvivenza della nostra specie (insieme a molte altre). Per evitare grandi sofferenze alle future generazioni dobbiamo urgentemente fare una transizione dalle fonti fossili alle fonti rinnovabili. Tuttavia, questo sarà solo un primo passo verso un più profondo cambiamento economico e sociale. L’attuale modello capitalistico non è più praticabile in un mondo che consuma 1,7 pianeti.


Michele Argenta

Classe 1989, originario di S. Gregorio Nelle Alpi, paese del bellunese a cui sono molto affezionato, lavoro come ingegnere energetico nell’ambito dell’edilizia.
Nonostante da tempo abbia a cuore i temi ambientali, solo da poco ne ho realizzato la gravità.
Per contribuire in maniera attiva alla sensibilizzazione sulla crisi climatica, sono co-curatore di una rubrica di approfondimento su un giornale locale veneto e sono membro di Extinction Rebellion Milano.
Ho contribuito a fondare “Ci sarà un bel clima” perché credo fortemente nell’importanza del dialogo e della collaborazione tra soggetti impegnati attorno a una causa comune. 


Giovanni Ludovico Montagnani

30 anni, papà di due bimbe: Nora e Zelda. Ho un dottorato in elettronica nucleare e dirigo una piccola R&D di un’azienda di provincia. Sono un atleta endurance appassionato dell’ambiente alpino con una buona accettazione del rischio. 

Da alcuni anni mi occupo di attivismo climatico, della divulgazione di soluzioni al collasso ecologico e della promozione di stili di vita a ridotto impatto ambientale. Nella fattispecie, sono particolarmente orgoglioso di aver dato un nome a due concetti a me molto cari: la decarbonizzazione migliorativa e l’allontanare le montagne. Quest’ultimo slogan è diventato nel 2019 un breve documentario presentato con successo alla Milano Montagna Week. Nel 2020, prima della pandemia, ho preso parte ad una fortunata spedizione attraverso le alpi per raggiungere il World Economic Forum con altri tre amici, recentemente raccontata da Marco Tosi nel libro “Sciare in un mondo fragile”.


Clara Pogliani

Ho 32 anni, una laurea in Storia dell’arte e sono responsabile dell’organizzazione didattica di un’istituzione di alta formazione e di ricerca sull’arte come strumento di trasformazione sociale responsabile. 

Da lungo tempo attivista “da salotto”, durante l’ultimo anno ho deciso di passare dalla teoria alla pratica, contribuendo a dar vita a Ci sarà un bel clima e diventandone portavoce.


Gabriele Ruffato
38 anni, sono fotografo pubblicitario con alle spalle una laurea magistrale in Biodiversità ed Evoluzione Biologica.
Ho la fortuna di essere cresciuto vicino alla natura e da lì l’ho sempre amata.
Negli ultimi anni cerco di contribuire alla tutela dell’ambiente e alla condivisione di contenuti per far crescere la sensibilità ambientale di tutti.
Essere parte di Ci sarà un bel clima è qualcosa che fa sentire vivi.